Unione dei Comuni
Argenta | Ostellato | Portomaggiore
Condividi questa pagina:
Home page | Chi siamo | Pagina corrente: Ci presentiamo

Chi siamo » Presentazione

PresentazioneLa nostra "storia" nasce qui e in questo anno 2015, quindi in fondo non si può parlare di storia, ma di cronaca di un ambizioso modello di organizzazione che vi vogliamo raccontare passo a passo.
L'unione dei comuni è nuova, il Corpo di Polizia Locale è nuovo, nuovo vuole esse anche il modo di presentarsi a una comunità - anzi più comunità - che si aspetta anche da noi quel valore aggiunto che abbiamo creduto essere il motore di questo complesso progetto che ha portato Argenta, Portomaggiore e Ostellato a scommettere convinti sulla validità di chi crede che "uniti si vince".

Noi siamo nuovi compagni di viaggio di quest'avventura, e la nostra ambizione è rafforzare il valore e la consapevolezza di questa scelta: come ambizioso per noi è spiegare da queste pagine quello che vorremmo essere e come vorremmo essere visti.
Vogliamo migliorare, in quest'epoca davvero complicata, il nostro saper fare e il nostro saper essere.

Siamo consapevoli che le precedenti esperienze associative hanno avviato - con il sostegno ed il coraggio di Amministrazioni moderne e lungimiranti - un processo quasi rivoluzionario, che ha stravolto gli stereotipi campanilistici che erano la forza delle singole polizie locali, e la disperazione dei cittadini (italiani e stranieri) che giustamente non capivano le differenze di metodo, organizzazione, e di approccio alla comunità tra un territorio e l'altro, spesso confinanti.

Oggi il Corpo di Polizia Locale dell'Unione Valli e Delizie è una struttura organizzativa dell'Unione, e questo è un dato di fatto: fondato sulla storia dei singoli comuni partecipanti - che mantengono comunque una centralità nelle scelte organizzative - assume una fisionomia tutta nuova e speriamo più moderna e efficace.
Il personale è transitato dai comuni nell'organico dell'Unione, quindi dipende formalmente da essa giuridicamente e funzionalmente. Vero, non partiamo da zero: le esperienze che si fondono all'interno del Corpo sono di diverso tipo e livello, e per questo preziosissime in quanto esaltano il valore del radicamento territoriale, la conoscenza approfondita di una struttura sociale che è patrimonio esclusivo della polzia locale, e un valore da preservare e sviluppare.
Noi puntiamo a divenire rappresentanti e portavoce autorevoli di comunità che conservano valori, tradizione, bisogno del contatto e del consiglio amichevole, ed anche capacità di garantire con equità il rispetto delle regole. Siamo consapevoli che il nostro ruolo è quello di occupare quello spazio indistinto e spesso incerto che si pone tra l'ordinata quotidianità ed i bisogni più semplici fino alla gestione e presidio di tutte quelle manifestazioni di disagio, insofferenza e fastidio che caratterizzano la struttura sociale attuale. Tutte cose che declinano in un concetto ampio di "sicurezza urbana".
Sappiamo che questo non possono farlo le altre Polizie, perchè a esse sono demandati altri compiti difficili e sfidanti in questo periodo storico di incertezza, paure talvolta irrazionali, di cambiamenti sociali epocali. E di paura, talvolta irrazionale, ma tangibile.
Siamo all'inizio, ma la nostra storia passata ci porta a ambire a traguardi ancora maggiori: i nostri obiettivi sono chiari, e non sono in discussione neppure tra le enormi difficoltà - la difficilissima situazione della finanza pubblica, la disperata situazione delle amministrazioni locali sempre più terminali ultimi di una politica di risanamento fatta di spada, lacrime e sangue - che ci potranno anche rallentare, ma non fermare.
Abbiamo imparato negli anni a giocare il nostro ruolo, a essere attori qualificati nel cambiamento sociale, capaci di partecipare alle scelte e influenzarne in parte la direzione.
Amministrazioni attente ci hanno permesso di lavorare per divenire una struttura poliedrica, in grado di mischiare operatività e capacità di leggere il contesto territoriale in cui vive e lavora: questa delicatissima linea di credito va rafforzata e valorizzata, restituendo la fiducia in qualità, efficienza, intelligenza, equilibrio.
Ad oggi ci basta essere qualificati interlocutori di comunità: già organizzati con moduli operativi flessibili, stiamo gradatamente ampliando i nostri ambiti operativi di intervento e mutando il tipo di organizzazione, meno burocrazia e più presidio del quieto vivere.

Questo nuovo Corpo di Polizia non lenirà tutte le ferite, e non riusciremo a battere l'abitudine tutta italiana di contestare tutto quello che rappresenta il rispetto delle regole ed il controllo, soprattutto sulle strade: a noi piace pensare anche a tutti coloro che, rivolgendosi a noi per qualsiasi tipo di problema piccolo o grande, alla fine cambiano idea e percepiscono che sanzionare comportamenti scorretti significa rispettare e nutrire una profonda ammirazione verso chi le regola le osserva.

Argenta
Ostellato
Portomaggiore
stemma-argenta
stemma-ostellato
stemma-portomaggiore
[Provincia di Ferrara]
ANAGRAFICA

Unione dei Comuni Valli e Delizie
Piazza Umberto I, n. 5 - 44015 Portomaggiore
Provincia Ferrara - Regione Emilia Romagna - Italy
Codice fiscale: 93084390389
P.E.C.: protocollo@pec.unionevalliedelizie.fe.it
Si autorizza l'uso di parte del contenuto di questo sito, previa richiesta di autorizzazione, specificandone l'utilizzo.
ACCESSIBILITÀ

Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma (smarthphone e tablet compresi) o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del consorzio internazionale W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0.
Sito realizzato da Punto Triplo Srl.
Area riservata